Marco Papetti (21/12/1995) si è laureato in Scienze filosofiche all’Università di Bologna con una tesi in Storia della filosofia francese contemporanea intitolata “Merleau-Ponty e la critica dell’umanesimo: per una nuova razionalità dell’inerenza”, in cui alla ricostruzione della critica merleaupontiana dell’umanesimo viene fatta seguire l’analisi delle implicazioni ecologiche del modello di razionalità sotteso all’ontologia del filosofo francese. Attualmente si dedica allo studio dei risvolti politici di tale paradigma dell’inerenza, con un’attenzione particolare anche ai corsi dell’ultimo Foucault sulla governamentalità, la biopolitica e la costituzione del soggetto.

. Politica ed emergenza sanitaria. Una lezione di Foucault su parresia e democrazia