Marcello Marino ha conseguito la Laurea in filosofia e un Dottorato di ricerca all’Università degli Studi di Perugia. Nella medesima città ha insegnato Etica della comunicazione all’Università per Stranieri e Pedagogia Generale e Sociale in quella Statale. Ha collaborato con la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Siena dove è stato docente di Pedagogia Sociale al Master in Programmazione e valutazione dei Servizi Sociali. Si è occupato a lungo di Bioetica, disciplina che ha insegnato per oltre dieci anni al Master in Educazione Sanitaria e Promozione della salute dell’Università di Perugia. Oltre che in ambito bioetico, i suoi studi sono orientati principalmente alle implicazioni etiche in area comunicativa e politica. Attualmente è docente di Filosofia e Storia in un liceo romano. È autore di numerosi saggi pubblicati in riviste (Il Ponte; Segni e Comprensione; Quaderni di Teoria Sociale; Rivista di Politica; La Salute Umana; Studi Umbri). È presente con propri saggi in alcune collettanee e ha pubblicato i libri: Salute e malattia. Tra vecchi e nuovi paradigmi (Franco Angeli, Milano, 2003); Proibito. La libertà di parola da Socrate a Nelson Mandela (Rizzoli BUR, Milano, 2006); Leadership filosofica (Morlacchi, Perugia, 2008). Nel 2019 ha pubblicato il romanzo Le consulenze per Manni Editori.

. La scomparsa dell'Altro
.Libertà inutileNota sul volume di Gianfranco Pasquino
. Una restaurazione chiamata recovery